Soriano nel cimino

“Il cavalier Cosma Pennazzi Catalani […] ha parole di vivissimo encomio pel Comitato locale che si è dimostrato all’altezza dei tempi ed ha contribuito ad alleviare le immancabili sofferenze che accompagnano lo stato di guerra, come ora porge il suo aiuto valido perché la nazione possa resistere allo sforzo di sangue e di denaro che si richiede. Soriano all’epoca del Risorgimento ha dato tutte le sue energie e si è trovato sempre alla testa del movimento, né oggi potrebbe sottrarsi agli obblighi che il suo posto di battaglia comporta.
Rivolge il saluto deferente del paese ai caduti, ai feriti, a coloro che ancora combattono lassù alla nostra frontiera in mezzo alle nevi e ai disagi per togliere dal Lombardo Veneto il cuneo che l’Austria vi aveva lasciato infisso a ricordo del dominio di ieri a minaccia di nuove invasioni…”


Stampa   Email